Mal di Testa da Tensione

 
 

I fattori che possono scatenare un mal di testa sono numerosi: i più comuni sono quelli legati a problemi muscolari o a un mal funzionamento delle vertebre del rachide cervicale.

Se un'articolazione del rachide cervicale perde una parte della sua motilità può scatenare una serie di reazioni a catena, spesso irritando uno o più nervi e generando di conseguenza i sintomi di cefalea. In risposta al dolore, si tende spesso a irrigidire i muscoli sempre più, "bloccando" ulteriormente la parte coinvolta. Ciò a sua volta provoca un dolore maggiore, generando quindi un circolo vizioso.

Il 3% della popolazione soffre ogni giorno di mal di testa e circa il 10% ne soffre almeno una volta alla settimana. Il mal di testa è inoltre una delle cause più comuni per consultare un chiropratico.

Il mal di testa irradiato dal collo è spesso indicato come mal di testa da tensione. Il dolore è in questi casi peggiorato da alcune posizioni del collo o da movimenti di rotazione (come spesso accade alla guida di un'auto).

Il dolore alla testa deriva quindi dal collo (rachide cervicale), e spesso si irradia agli occhi. Il paziente avverte rigidità nei movimenti (per esempio difficoltà in auto a far marcia in dietro), e spesso anche un'elevata sensibilità dei tessuti molli sovrastanti (muscoli, legamenti, etc.). Questo tipo di dolore è più forte al mattino e può durare diversi giorni, nei casi peggiori diventare cronico.

 
Mal di testa da tensione
Mal di testa da tensione